A GAZA I MEDICI PARLANO DI SISTEMA SANITARIO AL COLLASSO

Categories: Comunicati

Medici per i Diritti Umani diffonde il comunicato dell’organizzazione partner Physicians for Human Rights – Israel 

Assistenza e formazione per la salute delle donne palestinesi in Cisgiordania

(foto di Francesco Pistilli)

Durante gli scontri accaduti in occasione della “Marcia del ritorno”  lungo il confine tra Gaza e Israele, i medici di Physicians for Human Rights Israele – PHR Israele hanno ricevuto appelli urgenti da parte del personale medico di Gaza in cui si parla di un sistema sanitario al collasso, con le equipe mediche impotenti di fronte all’elevato numero di feriti.

In un documento , sono riportate le testimonianze di sette medici e infermieri che operano negli ospedali della Striscia di Gaza.

La frustrazione che emerge è evidente: professionisti formati per salvare vite umane e curare feriti stanno affrontando una situazione drammatica a causa della carenza delle attrezzature sanitarie di base.

Conseguenza questa degli eventi drammatici accaduti a Gaza negli ultimi mesi ma anche negli ultimi 10 anni, durante i quali la carenza di mezzi e la frustrazione sono diventate parte della loro vita professionale del personale medico, costellata da continue richieste di aiuti e attese di donazioni, implorando permessi da parte di Israele per poter lasciare Gaza. Molto spesso infatti i medici non dispongono della strumentazione di base per poter esercitare la loro professione.

La responsabilità per la soluzione della crisi va attribuita a tutti i leader politici della regione, il governo di Hamas, l’Autorità Palestinese, il Governo israeliano. Ciascuno di loro , però, si sottrae alle proprie responsabilità dando la colpa agli altri, e come accade per altre crisi nel mondo, la speranza che una risoluzione possa venire dalla comunità internazionale viene continuamente distrutta.

Leggi il Documento in inglese diffuso da PHR- Israele

Medu dal 2009 sostiene, in collaborazione con Physicians for Human Rights e Palestinian Medical Relief Society (PMRS), il progetto delle cliniche mobili per la salute della donna nei Territori occupati palestinesi dove medici e operatori volontari, israeliani e palestinesi, collaborano per promuovere e tutelare il diritto alla salute.