Notizie Solidali


NEWSLETTER – Aprile 2016


Caso Cucchi

Il team Psychè


IN PRIMO PIANO

A Roma apre il centro MEDU PSYCHE’

Un centro di cura e documentazione contro la tortura.

La decisione di aprire un centro di cura e ricerca per vittime di tortura nasce da una drammatica evidenza. I team di Medu che operano in Sicilia e Roma assistono un numero sempre crescente di migranti che riportano i segni fisici e psicologici di violenze, torture e trattamente inumani e degradanti subiti nei paesi di origine o lungo la rotta che dall’Africa subsahariana porta alla Libia e poi in Europa (leggi report di Medu Fuggire o Morire). Il centro Psychè, in cui operano medici, psicologi, mediatori e operatori sociali volontari, nasce a Roma con l’obiettivo di fornire assistenza medico-psicologica alle persone sopravvissute a tortura e al contempo si propone di svolgere un’attività di documentazione e ricerca per offrire strumenti di conoscenza all’opinione pubblica e alle istituzioni.



Vedi Centro Psychè a Roma
Vedi Progetto On.To in Sicilia
Leggi Rapporto Fuggire o Morire



COLOMBIA: 2016 ANNO DELLA PACE?


Testimonianza dal Chocò

Promotori di salute e ostetriche a Rio Sucio


Se il 2015 è stato l’anno del perdono. Il 2016 dovrebbe essere l’anno della pace.
In questo momento di transizione in Colombia continua il programma di salute comunitaria di Medu nel Chocò, una delle regioni più povere e emarginate del paese dove convivono popolazioni indigene, afro-discendenti e meticce dimenticate dal governo centrale. Qui dove ogni famiglia annovera un congiunto scomparso morto per violenza, i servizi sanitari sono inesistenti ed il lavoro dei promotori di salute e delle parteras (ostetriche tradizionali), formati nel progetto, diventa essenziale per portare assistenza sanitaria dove non c’è…


Leggi articolo di Teresa Leone



ITALIA: IL CASO CUCCHI E LA TORTURA


Migration Routes

Dal diario di Stefano Cucchi


Ma cosa si intende per tortura? E quello di Stefano Cucchi è stato effettivamente un caso di tortura?

Sono queste alcune delle domande a cui l’indagine medica indipendente realizzata da Alberto Barbieri e Massimiliano Aragona per Medu cerca di rispondere. Partendo dalla sua esperienza di assistenza medico psicologica a centinaia di migranti e rifugiati vittime di tortura e trattamenti inumani e degradanti Medu ha ritenuto coerente e necessario occuparsi anche di un caso italiano come quello di Stefano Cucchi, morto il 22 ottobre 2009 all’età di 31 anni nel reparto carcerario dell’ospedale Pertini di Roma.


Leggi articolo di Alberto Barbieri



PROSSIMI APPUNTAMENTI:

A Roma MEDU partecipa
Il 25 aprile – lunedi ore 15.00 a villa Borghese – presenta Fuggire o Morire. Rotte migratorie dai paesi sub-sahariani verso l’ Europa.
Il 29 aprile – venerdi- ore 16.00 Città dell’Altra Economia Testaccio- Medu presenta il Rapporto sui Cas in Sicilia all’evento Pensare Migrante organizzato dal Baobab Experience.

A Pistoia MEDU partecipa
Il 25 aprile – lunedi dalle ore 12.00 Circolo Arci Hochiminh via Dalmazia 33- Medu presenta la mostra di illustrazioni “12 mesi con Medu.Nessuno Escluso!” e l’installazione Fuggire o Morire. Rotte migratorie dai paesi sub-sahariani verso l’ Europa.