Notizie solidali


NEWSLETTER N°18 – Luglio 2013

MEDU - CIE Ponte Galeria

CIE di Ponte Galeria (Foto: Patrizio Cocco)

IN PRIMO PIANO

CIE, quel falso conflitto tra sicurezza e diritti della persona

Dialogo tra un poliziotto e un militante per i diritti umani

I centri di identificazione sono l’inevitabile prezzo che L’Europa democratica deve pagare in nome del contrasto all’immigrazione irregolare e del diritto alla sicurezza dei suoi cittadini? Il dialogo ipotetico tra un poliziotto e un militante per i diritti umani è ambientato in uno dei tredici centri italiani, basato su voci e testimonianze reali raccolte in un anno da MEDU nel corso della realizzazione del rapporto “Arcipelago CIE. Indagine sui centri di identificazione ed espulsione italiani” (Infinito Edizioni, 2013).

LEGGI IL DIALOGO …

ARCIPELAGO CIE
SINTESI DEL RAPPORTO (IT) (EN)
TESTIMONIANZA FOTOGRAFICA

ESTERO: MISSIONE ECUADOR

non_solo_una_barca

Le canoe a motore sono il principale mezzo di trasporto a Limones (Foto:MEDU)

TESTIMONIANZA DALL’ECUADOR – L’Intervista a Monica Marquez, coordinatrice del progetto Ecuador (Limones, provincia di Esmeraldas) realizzato da MEDU in collaborazione con la ONG locale CECOMET (Centro de Epidemiologia Comunitaria y Medicina Tropical). Una testimonianza per saperne di più sul ruolo dei promotori di salute comunitari nell’area di Limones e sulle attività di formazione, sul diritto alla salute e sul concetto del “Buen Vivir” nella nuova Costituzione dell’Ecuador.

PROGETTO ESMERALDAS
VIDEO-TESTIMONIANZA

ITALIA: LA SALUTE IN CERCA DI ASILO

Il 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato, MEDU ha reso noti i dati delle attività socio-sanitarie realizzate nell’ultimo anno con il progetto Un Camper per i Diritti per sottoporre all’attezione delle istituzioni e dell’opinione pubbica le drammatiche condizioni di vita di troppi rifugiati nel nostro paese, costretti a vivere a volte per periodi prolungati, sulla strada o in insediamenti precari ai margini della città ed esclusi dal godimento dei diritti fondamentali. Le persone senza dimora assistite da MEDU a Roma sono per il 40% rifugiati A Firenze i rifugiati in condizione di precarietà incontrati sono circa 250.

RIFUGIATI A FIRENZE
RIFUGIATI A ROMA
PROGETTO UN CAMPER PER I DIRITTI

ALCUNI MODI PER PARTECIPARE

SEI UN’AZIENDA?
SEI UN PROFESSIONISTA?

Scopri come sostenere
Medici per i diritti umani

MEDU - Camper

Scopri con chi stiamo collaborando
Per informazioni:
comunicazione@mediciperidirittiumani.org

MEDU CERCA
VOLONTARI MEDICI

Per il progetto Un Camper per i diritti
a Roma e Firenze

MEDU - Camper

Il nostro progetto
Per informazioni
info@mediciperidirittiumani.org